varchi e passaggi
Se ti piace l'articolo, condividilo

Avete mai passeggiato per le borgate antiche ?

Avete mai attraversato quei vicoli sempre diversi, stretti stretti tra le baite ?

Se si cammina lentamente, in silenzio, si possono sentire voci, sussurri che raccontano storie e leggende sedimentate nei muri di pietra, voci e suoni che sembrano evaporare attraverso i varchi di questi edifici.

Se osservate bene, senza fretta, potrete notare come ogni finestra, ogni porticina , ogni portone siano pieni di carattere, come gli anziani che abitano o hanno abitato quei luoghi.

Anche questi varchi hanno rughe, capelli bianchi, abiti e abbellimenti che il Tempo ha firmato rendendoli unici, come opere d’arte.

La serie “varchi e passaggi” è una ricerca che porto avanti proprio con l’intenzione di celebrare questa poetica, un inno alla bellezza della vecchiaia in contrapposizione totale al mito della eterna giovinezza che intossica le nostre società di plastica.

Fin dall’antichità più remota, il concetto di Porta è sempre stato caricato di valenze simboliche e spirituali profonde e articolate, spesso comuni a culture molto distanti tra loro, nel tempo e nello spazio.

Varchi e passaggi : le suggestioni

Più in generale il varco rappresenta un confine e quindi ha diverse valenze:

Attraverso un varco si esplora un altro mondo, anche solo restandone fuori e osservando l’interno; analogamente dall’interno si può osservare una parte del Mondo che si caratterizza per la prospettiva limitata dal campo visivo e dal punto di vista.
L’aspetto di un varco racconta molto di quel mondo che circoscrive; ogni finestra, porta o portone ha caratteristiche uniche come le storie che custodisce. Da qui nasce il fascino che hanno per me questi elementi del paesaggio urbano.

A proposito di questo desidero promuovere un evento proposto da un piccolo comune Resistente della mia amata Valle di Susa: Mompantero.
Qui si è organizzato un concorso fotografico dedicato proprio alle porte, finestre e cancelli del suo agglomerato urbano.

Quando l’ho scoperto mi sono emozionato, come quando incontri un altro pazzo come te o quando incontri un paesano dall’altra parte del Mondo.
Ho quindi deciso di pubblicizzare l’iniziativa che dura fino al 31 luglio 2022 con l’invito a tutti di andare a visitare la Valle se non la conoscete e incontrare questo comune il cui territorio si estende dal fondovalle fino agli oltre 3500 metri della vetta del Rocciamelone

Qui di seguito il link alla pagina Facebook dell’evento: BUONE FOTO

https://m.facebook.com/ConcorsoFotograficoMompantero/

Varchi e passaggi
Tag: