tecnologia aumentata
Se ti piace l'articolo, condividilo

Notizie dal World Economic Forum

La tecnologia aumentata può cambiare il modo in cui viviamo ma solo con il giusto supporto e visione.

L’articolo si apre con questa dichiarazione: Questo articolo è stato intenzionalmente travisato su siti che diffondono informazioni false. Si prega di leggere il pezzo prima di condividere o commentare.

Il World Economic Forum si impegna a pubblicare un’ampia gamma di opinioni. La rappresentazione ingannevole dei contenuti riduce le conversazioni aperte.

Per questo vi invitiamo a prendere visione dell’articolo direttamente dalla fonte e trarre le vostre conclusioni.

Qui ne riportiamo alcuni paragrafi che ci sembrano salienti:

  • La tecnologia della realtà aumentata ha la capacità di trasformare la società e la vita degli individui, in particolare nell’assistenza sanitaria e nella mobilità.
  • Per quanto oggi gli apparecchi visivi e acustici facciano parte della nostra vita, le tecnologie implantari potrebbero diventare la norma in futuro.
  • Le parti interessate nella società dovranno concordare come rendere eticamente una parte delle nostre vite queste straordinarie tecnologie.

I supereroi hanno dominato il grande e il piccolo schermo per un po’, ma sta accadendo un sottile cambiamento. Molti bambini si aspettano di sviluppare loro stessi i superpoteri.

Queste aspettative possono sembrare irraggiungibili, ma stiamo già facendo i primi passi verso una “società aumentata”.

L’aumento può essere definito come l’estensione della riabilitazione dove ausili tecnologici come occhiali, impianti cocleari o protesi sono progettati per ripristinare una funzione persa o compromessa. Aggiungilo a individui completamente sani e tale tecnologia può aumentare. 

Il tuo telefono potrebbe sembrare parte del tuo corpo, ma non è stato inserito durante un intervento chirurgico. La tecnologia diventerà più intrecciata con il corpo sotto forma di impianti, ma si integrerà anche perfettamente con l’ambiente, ad esempio potresti avere sensori su una sedia.

Ci stiamo muovendo verso un “mondo nuovo e coraggioso”? Per quanto spaventosi possano sembrare gli impianti di chip, fanno parte di un’evoluzione naturale che i dispositivi indossabili una volta hanno subito.

Gli apparecchi acustici o gli occhiali non portano più uno stigma. Sono accessori e sono persino considerati un capo di moda. Allo stesso modo, gli impianti si evolveranno in una merce.

Ottenere un impianto è ovviamente più invasivo che prendere un paio di occhiali. Generalmente, gli impianti saranno collegati a condizioni mediche. La misura in cui un particolare dispositivo diventa comune dipenderà dalla funzionalità della tecnologia e da quanto è integrata nel tuo corpo e nella tua vita quotidiana (stile).

Gli impianti cerebrali ci portano un passo avanti e ci consentono di attingere direttamente al “sistema operativo” del corpo.

La maggior parte delle applicazioni rimarranno basate su necessità mediche piuttosto che su uno strumento di lettura della mente. Sebbene sia vero che aziende come Neuralink hanno preso di mira il cervello fin dall’inizio, gli impianti cerebrali potrebbero non essere la prima scelta nella nostra società aumentata.

Anche in un ambiente educativo e professionale, occhiali intelligenti, telefoni, braccialetti e simili sono all’ordine del giorno. Il gioco è il prossimo obiettivo. La domanda è se gli impianti seguiranno un’evoluzione simile. Salute? Plausibile. Istruzione e professione? Potenzialmente.

Potremmo desiderare di offrire ai bambini dislessici nuove opportunità attraverso impianti che si traducono in tempo reale. D’altra parte, la dislessia è un tratto personale. Vogliamo cambiarlo? Come società, dobbiamo fare una scelta: vogliamo accettare i limiti umani associati all’apprendimento o all’invecchiamento? I regni dell’applicazione finale, i giochi e persino l’aumento dell’intelligenza, possono sembrare inverosimili, ma solo il futuro può dirlo.

Con il giusto supporto, visione e audacia, queste tecnologie trasformative, che vanno oltre l’aumento, diventano possibili. Quando entriamo nella zona grigia? L’etica ci consiglierà. Gli ottimisti della tecnologia mostrano cosa è possibile fare con la realtà aumentata. La tecnologia ha sempre avuto il potenziale per trasformare la società e migliorare la nostra vita quotidiana e professionale. Così fa la tecnologia di aumento. Va di pari passo con un’evoluzione dall’assistenza sanitaria alla “cura del benessere”, dove non si tratta più solo di risolvere una menomazione. Si tratta di una tecnologia che ti supporta e migliora la qualità complessiva della tua vita.

Dal sito World Economic Forum – 16 agosto 2022 – Kathleen Philips

Fonte: WEF

Seguici anche sui nostri social

Telegram Sfero Odysee logoexit
Tecnologia aumentata