Paxlovid
Se ti piace l'articolo, condividilo

Paxlovid di Pfizer non offre “nessun vantaggio” nelle persone sotto i 65 anni con COVID-19

I risultati di uno studio israeliano condotto su 109.000 pazienti e pubblicato sul New England Journal of Medicine mercoledì (24 agosto) dovrebbero sollevare seri interrogativi sull’uso da parte dei governi della pillola Paxlovid di Pfizer, che è diventata improvvisamente il ”trattamento di riferimento” per il COVID-19.

L’amministrazione Biden ha già speso più di 10 miliardi di dollari per acquistare il farmaco appena inventato e renderlo facilmente disponibile in migliaia di farmacie.

Da quando il farmaco è stato autorizzato sono state soddisfatte oltre 3,9 milioni di prescrizioni.

Per il Paxlovid l’Italia ha acquistato 600 mila trattamenti a un costo di 666 euro a ciclo.

Negli Usa il Paxlovid viene venduto dalla Pfizer a 530 dollari (468 euro), certo loro hanno ordinato un numero di trattamenti ben più alto, però 120 milioni di euro in più non sono pochi.

Un ciclo di trattamento consiste di tre pillole due volte al giorno per cinque giorni.

Mentre i ricercatori hanno scoperto che Paxlovid potrebbe aiutare a ridurre i tassi di ospedalizzazione tra le persone di età superiore ai 65 anni con COVID-19 fino al 75% se somministrato immediatamente dopo il rilevamento di un’infezione da SARS-CoV-2, tutti gli altri semplicemente non hanno visto alcun beneficio misurabile, secondo all’analisi delle cartelle cliniche.

Senza considerare il problema dell’infezione di “rimbalzo” dell’ infezione post Paxlovid, che anche notissimi personaggi come Fauci e i coniugi Biden hanno sperimentato.

Un portavoce di Pfizer ha rifiutato di commentare i risultati.

La FDA afferma di aver deciso di autorizzare Paxlovid in persone di appena 12 anni sulla base di uno studio Pfizer su pazienti ad alto rischio che non erano stati vaccinati o trattati per una precedente infezione da COVID-19. Tuttavia, quei risultati non sono stati pubblicati in una rivista medica.

“Quelle persone esistono ma sono relativamente rare perché la maggior parte delle persone ora è stata vaccinata o è stata infettata”, ha detto Boulware.

Come se non fosse già abbastanza grave, secondo un rapporto pubblicato il 6 luglio 2022 sull’International Journal of Infectious Diseases, milioni di americani sopra i 65 anni stanno probabilmente assumendo farmaci che hanno pericolose interazioni con Paxlovid.

studio israeliano
Rapporto su International Journal of Infectious Diseases

Fonte: eVenti Avversi News

Seguici anche sui nostri social

Telegram Sfero Odysee logoexit
Importante studio israeliano su pillola Paxlovid
Tag: