Guerra ai non vaccinati
Se ti piace l'articolo, condividilo

OMS
Guerra nel 2023 si non vaccinati
definiti “assassini”

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) dichiara guerra senza quartiere ai non vaccinati per il 2023.
E li etichetta come ‘assassini’.
Ai confini della realtà

Ecco cosa scrive per ‘Natural News’ il reporter Ethan Huff.

“L’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) ha recentemente pubblicato un video sulla sua pagina Twitter che sostanzialmente chiama ‘assassini’ le persone non vaccinate.
La clip presenta il famigerato Dr. Peter Hotez che dichiara che ‘l’attivismo anti-vaccino’ è una vera e propria ‘aggressione anti-scienza’.
Hotez afferma anche che coloro i quali rifiutano specificamente i vaccini covid sono quasi sicuramente politicamente di ‘estrema destra’.
Hotez ha poi classificato i non vaccinati come ‘una delle principali forze omicide a livello globale’”.

Davvero difficile mettere insieme un simile ammasso di idiozie in poche righe.
Eppure l’OMS – che in teoria dovrebbe tutelare la salute di tutti i cittadini del mondo – in questi quasi tre anni di pandemia sta rivelando il suo vero volto.

Ne abbiamo fornito, negli ultimi mesi, un paio di lampanti esempi.

In primo luogo la ‘missione’ inviata a Wuhan per ‘scoprire’ le origini del virus. Una missione chiaramente taroccata, la quale   non poteva che rivelarsi un flop organizzato ‘scientificamente

Il rappresentante statunitense all’interno della task force, infatti, era Peter Daszak, un più che controverso ricercatore legato a filo doppio con il Super Virologo a stelle e strisce Anthony Fauci, andato finalmente in pensione a 81 anni suonati dopo aver affiancato ben 7 presidenti Usa e appena dopo aver testimoniato per ben 7 ore davanti al Procuratore Generale della Louisiana, Jeffry Landry, per l’affaire covid.

Attraverso la società-paravento di Daszak, la ‘EcoHealth Alliance’, sono infatti transitati i pingui finanziamenti erogati dal NIAID (guidato a vita da Fauci) ai famigerati laboratori di Wuhan per svolgere le ricerche più che border line sul ‘gain of function’ (guadagno di funzione), che è all’origine della trasmissione del virus dall’animale (il pipistrello) all’uomo.

Davanti al procuratore generale Landry, in mezzo ad una sfilza di ‘non so’ e ‘non ricordo’, Fauci ha infilato anche una bella menzogna, affermando di non aver mai conosciuto in vita sua Daszak! Una bugia alta come le Twin Towers!

Ovvio, quindi, il ‘fallimento pilotato’ della missione OMS a Wuhan: poteva mai Daszak permettere che saltasse fuori la verità sui fondi dirottati dall’amico e sodale Fauci a Wuhan?

Altra chicca sull’OMS

Pochi sanno che l’OMS nasce originariamente per impulso di tanti stati del mondo, che la finanziano.
Da una quindicina d’anni a questa parte sono entrati nella partita anche i privati: e, guarda caso, soprattutto le case farmaceutiche, le star di Big Pharma, in palese, clamoroso conflitto d’interesse.

Ma sapete chi è, oggi, il primo finanziatore privato, secondo in graduatoria assoluta, solo alle spalle degli Stati Uniti e ben prima di nazioni da non poco, come Francia e Germania?
Bill Gates, o meglio la ‘Bill & Melinda Gates Foundation’.
Nell’ultimo decennio, infatti, il miliardario-filantropo ha deciso di darsi anima e corpo ai vaccini e ai cambiamenti climatici.
E preconizzò, addirittura, che quello 2010-2020 sarebbe stato “il decennio delle pandemie”.
Super spalleggiato, Gates, dal ‘World Economic Forum’ guidato dal banchiere tedesco di simpatie nazi Klaus Schwab.

Capito, allora, in quali ‘mani’ è finita l’Organizzazione Mondiale della Sanità?

Vi forniamo il link attraverso cui potete leggere un interessante reportage tratto dal sito ‘NoGeoingegneria’ e significativamente titolato “Gli USA vogliono dare al direttore dell’OMS poteri quasi dittatoriali”.

FONTE: lavocedellevoci.it

Seguici anche sui nostri Social

Telegram Sfero Odysee Odysee
Guerra ai non vaccinati
Tag: